Aratro


L'aratro è l'attrezzo specifico per frammentare e rovesciare la terra preparandola per le successive lavorazioni o direttamente per la semina. Girando il terreno inoltre vengono seppellite erbe infestanti e colture precedenti, favorendone la decomposizione. 

Disponibile in versione monovomere o voltaorecchio a 180°.

L'aratro monovomere è costituito da un vomere che ha la funzione di tagliare il terreno e da un versoio a sagomatura elicoidale che facendo scivolare il terreno lateralmente genera il solco. Anteriormente al gruppo vomere-versoio è montato un coltro perpendicolare al terreno che ha la funzione di aiutare il taglio del terreno stesso.

L'aratro voltaorecchio a 180° è costituito da due versoi posizionati uno sopra l'altro e contrapposti di 180° sullo stesso timone. I due versoi lavorano alternativamente: quando uno lavora l'altro è sollevato rispetto alla superficie del terreno. L'aratro voltaorecchio permette il rivoltamento del terreno verso destra oppure verso sinistra rispetto alla direzione di avanzamento. Per cambiare la direzione del rivoltamento, a fine campo si effettua una rotazione di 180° dell'aratro.

Per l'utilizzo dell'aratro è consigliabile allestire il motocoltivatore con ruote 6.5/80-12 e relative zavorre da 34 kg cad.


CARATTERISTICHE TECNICHE

- Larghezza di lavoro: 20 cm
- Profondità di penetrazione del vomere: regolabile tramite l'apposita vite di regolazione
- Altezza del coltello: regolabile
- Angolo di lavoro: regolabile tramite l'apposita leva 
- Peso: 21 kg (aratro monovomere) - 34 kg (aratro monovomere per 750) - 33 kg (aratro voltaorecchio a 180°)

Altri modelli che potrebbero interessarti